Vincent Lambert, al via le procedure in Francia per lo stop alle cure

La storia di Vincent Lambert sta creando un ampio dibattito sul fine vita in Francia. I medici optano per lo stop alle cure ma i genitori si oppongono.

La storia di Vincent Lambert (foto di repertorio)

L’ospedale di Reims (Francia) ha avviato la procedura per il blocco delle cure a Vincent Lambert. L’uomo è tetraplegico da dieci anni ed è in stato vegetativo. La lotta al fine vita in Francia è piuttosto accesa. I genitori, secondo quanto riportato da diversi media francesi, si oppongono alla decisione. La moglie, i sei fratelli e il nipote hanno invece accettato quanto stabilito dai medici.

La storia di Vincent Lambert

L’uomo di 42 anni è in stato vegetativo cronico a causa di un incidente stradale avvenuto nel 2008: constatati danni cerebrali giudicati irreversibili. Interrotta, di fatto, idratazione e ogni tipologia di alimentazione. Centinaia di persone si sono radunate nei pressi dell’ospedale per chiedere che Vincent Lambert rimanga in vita.

Altri casi di eutanasia controversi

Non si tratta dell’unico caso di eutanasia che ha riscontrato dibattito. Un altro esempio, infatti, riguarda in Italia una donna che ha deciso di morire. In realtà, ed è bene specificarlo, la controversia di questo caso è assolutamente differente rispetto alla storia dell’uomo francese.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.