“Devo morire?” 16enne lancia sondaggio sui social: vince il sì e si uccide

Una 16enne ha lanciato un sondaggio si Istagram: "Aiutami a scegliere, devo morire?". Dopo che hanno vinto i sì, la ragazza si è uccisa veramente.

Devo morire?
Devo morire? Ragazza crea sondaggio e poi si uccide veramente
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Una 16enne ha lanciato un sondaggio su Istagram: “Aiutami a scegliere, devo morire?“. Forse, dietro questo suo gesto, all’apparenza ridicolo, si celava una profonda richiesta di aiuto. Ma nessuno tra i suoi “amici” l’ha recepita. Nel suo sondaggio, i “Sì, devi morire” hanno vinto sui “No, devi vivere” con il 69% dei voti. Dopo questo schiaffo, forse l’ennesimo che riceveva, la ragazza ha poi deciso di buttarsi dal terzo piano della casa dove abitava.

Sondaggio “Devo morire?”

Questo episodio di indifferenza totale è andato in scena in Malaysia. La 16enne non ce l’ha fatta, è morta sul colpo. E dire che di segnali ne aveva lanciati altri. Poco prima del sondaggio, su Facebook aveva scritto “voglio morire, sono stanca”. Secondo
Ramkarpal Singh, avvocato e deputato nello stato nord-occidentale di Penan, quelli che hanno votato a favore della morte potrebbero essere accusati di istigazione al suicidio. Questo reato, tra l’altro, in Malaysia è punibile con la morte.

Sulla questione è poi intervenuto il ministro della gioventù e dello sport, Syed Saddiq Syed Abdul Rahman. “Sono sinceramente preoccupato per lo stato di salute mentale dei nostri giovani – ha dichiarato -. È un problema nazionale che deve essere preso sul serio.”


Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.