Cina, esplode impianto chimico: 47 morti

Il bilancio attuale parla di 47 morti ma il numero potrebbe salire. L'impianto chimico in Cina ha subito una forte esplosione.

Cina, esplosione in miniera
Cina, esplosione in miniera (foto repertorio)
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Una forte esplosione ha colpito in Cina un impianto chimico. La città colpita è Yancheng situata nella provincia orientale del Jiangsu. A riferire la notizia l’emittente televisiva “Cctv”. L’accaduto si è verificato poco prima dell’episodio di Zaoyang. Un uomo si è lanciato sulla folla con una vettura. Il presidente cinese, Xi Jinping, attualmente in visita in Italia ha chiesto di impegnare il maggior numero dei soccorsi al fine di salvare quante più vite umane possibili. Attualmente il bilancio parla di 47 morti e 90 feriti.

Esplosione in Cina

Stando ai dati del Ministro della Gestione delle Emergenze sono state soccorse oltre un centinaio di persone. I feriti sono stati ricoverati presso l’ospedale di Xiangshui. L’impianto è quello della Tianjiayi.

Scossa di terremoto

A causa della forte esplosione, avvertita anche dai sismografi, si registra una scossa di terremoto magnitudo 2,2. Quasi un migliaio i pompieri intervenuti sul posto per domare le fiamme.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.