Protesta Gilet gialli, insulti razzisti a Finkielkraut: “Sporco ebreo”

Per il 14° sabato di fila sono andate in scena le proteste dei Gilet gialli. Durante gli scontri è stato aggredito il filosofo Alain Finkielkraut.

Continuano le proteste dei Gilet gialli
Continuano le proteste dei Gilet gialli

Per il 14° sabato di fila sono andate in scena le proteste dei Gilet gialli. Durante gli scontri è stato aggredito il filosofo Alain Finkielkraut“Sporco ebreo, sporco sionista, il popolo ti punirà” hanno urlato i manifestanti.

Il filosofo è stato oggetto di insulti razzisti a Parigi da parte di un gruppo di Gilet gialli lungo boulevard du Montparnasse. Il filosofo, che non ha reagito in alcun modo agli insulti, è stato preso per il braccio da un’altra persona e si è allontanato.

Protesta a Rouen

La protesta dei Gilet Gialli a Rouen ha provocato diversi feriti. Un automobilista costretto in fila ha forzato il blocco e ha ferito tre dimostranti. Secondo alcuni testimoni, nell’auto c’erano la moglie e un bambino. I manifestanti l’hanno circondata e hanno cominciato a prenderla a calci. La donna sarebbe stata presa dal panico e il marito ha accelerato.

Parigi

Scontri anche nella capitale. Il corteo è stato bloccato dalla polizia. Gruppi di black bloc hanno preso l’iniziativa lanciando oggetti contro la polizia. Le forze dell’ordine hanno risposto lanciando a loro volta dei lacrimogeni. Decisa l’evacuazione per motivi di sicurezza dell’intera spianata, a poche decine di metri dalla Tour Eiffel. In precedenza, lungo il percorso, c’erano stati incendi di cassonetti e, sul boulevard Saint-Michel, la devastazione di un piccolo supermercato.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.