Incendio a Parigi: morte otto persone. Fermata una donna

Il bilancio attuale parla di otto vittime e di oltre trenta feriti. Ennesimo incendio che a Parigi fa strage. Fermata dalla Polizia una donna.

Incendio a Parigi in un palazzo residenziale
Il bilancio parla al momento di sette vittime

Un incendio a Parigi, all’interno di un palazzo, ha provocato la morte di otto persone. Il condomonio è situato in via Erlanger 17 bis: l’incidente si è verificato nella notte, intorno all’una. Tra i feriti vi sono almeno sei pompieri.

Una lite la possibile causa del rogo

Secondo “Le Parisien” una donna è stata fermata mentre stava dando fuoco a un’autovettura, non proprio lontano dallo stabile. Il gesto, stando ad alcuni organi di informazione francese, sarebbe riconducibile a un litigio con il vicino. Il Procuratore di Parigi, Remy Heitz, ha annunciato il fermo di una persona. «Per il momento l’ipotesi privilegiata è l’incendio doloso. Una persona è stata arrestata».

ne parliamo in pausa pranzo

Fiamme intense nello stabile

«Il bilancio delle vittime – fa sapere un portavoce dei Vigili del fuocopotrebbe aumentare perché il fuoco non è ancora stato domato al settimo e all’ottavo piano». Oltre duecento tra pompieri e membri delle squadre dei soccorsi sono ancora al lavoro alla ricerca di eventuali altre vittime.

Incendio in un palazzo a Parigi, bilancio ancora provvisorio

Il condominio è situato al sedicesimo arrondissement di Parigi. Ferite in modo lieve ventisette persone. Le cause dell’incendio non sono ancora state chiarite. Diverse ore per domare l’incendio dello stabile.

Secondo quanto dichiarato dal capitano dei Vigili Clement Cognon, all’AFP, le operazioni «di ricognizione non hanno ancora avuto luogo negli ultimi piani dell’edificio. Qui si tratta delle zone dopo le fiamme risulta essere più violente».

Persone sui tetti

Diverse persone, per portarsi in salvo dall’incendio avvenuto nel palazzo degli anni ’70, si sono rifugiate sui tetti, nel tentativo di sfuggire alle fiamme. Molti abitanti hanno chiesto aiuto dalle finestre in quanto impossibilitati nel muoversi dallo stabile.

Commenta su Facebook
Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.