Protesta gilet gialli, significativo impatto sull’economia della Francia

La protesta dei gilet gialli in Francia ha fatto parlare di sé in ogni dove. A parlarne è il segretario di Stato all'Economia francese Agnès Pannier-Runacher.

protesta gilet gialli
La protesta dei gilet gialli partita dall'aumento della tassa sul carburante

La protesta dei gilet gialli in Francia ha fatto molto parlare in ogni angolo del globo terrestre. «Un impatto significativo sull’economia francese che ha colpito tutti i settori. Si va dall’artigianato al commercio, dal turismo al trasporto stradale. Per le imprese colpite il calo del fatturato è stato compreso tra il 15 e il 25%. Per alcune attività e alcuni territori il calo del fatturato è stato di addirittura il 50%». Si è così espresso il segretario di Stato all’Economia francese, Agnès Pannier-Runacher, nel corso del “Question Time” tenuto all’assemblea nazionale della Camera dei Deputati transalpina.

Francia, la protesta dei gilet gialli

Il Governo francese sta lavorando al fine di ridurre i disagi, tentando di limitare l’impatto sulle imprese«Da dieci giorni – sottolinea il segretario – siamo mobilitati per accompagnare le imprese colpite favorendo le aperture domenicali per chi lo vuole, rafforzando i crediti e agevolando la comprensione dell’amministrazione fiscale. Anche le banche e le assicurazioni sono mobilitate per facilitare i pagamenti. Sono previsti accelerazioni in merito ai dossier legati ad eventuali indennità».

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.