Limite ai contanti: il nuovo tetto massimo di spesa

Nel prossimo biennio 2020-2022 sarà introdotto un nuovo limite ai contanti, che prevede un abbassamento della soglia fino a 1000 euro

Limiti ai contanti, la nuova norma
Limiti ai contanti, la nuova norma

Dal 1 gennaio 2020 entrarà in vigore il nuovo limite ai contanti, valido fino al 31 dicembre 2021. Tra queste due date, il divieto per l’utilizzo dei contanti è fissato a 2000 euro, ma dal 1 gennaio 2022 la soglia sarà ulteriormente abbassata a 1000 euro. Questi sono i limiti ai contanti fissati nella bozza del decreto fiscale.

I nuovi limiti ai contanti

In questo modo verranno introdotto modifiche per ridurre progressivamente la soglia delle transizioni in denaro contante da 2000 euro a 1000. Una novità che sarà spalmata nel prossimo biennio, tra il 2020 e il 2022.

Fino ad ora, il divieto di trasferire denarto contate e titoli al portatore e in valuta estera valeva per le somme pari o superiori a 3000 euro. La soglia quindi si abbasserà notevolmente nei prossimi anni. Tuttavia la norma non produce nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, essendo peraltro assistita da una regime transitorio capace di neutralizzare qualsiasi effetto a regime.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.