Manovra economica 2020, Gualtieri: “Partiremo con la riduzione del cuneo fiscale”

Il Ministro Roberto Gualtieri ha parlato della manovra economica 2020, sottolineando che 30 miliardi sono una cifra credibile

Roberto Gualtieri
Roberto Gualtieri

Il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha anticipato a “mezz’ora in più” alcuni aspetti della manovra economica 2020. Che, secondo quanto spiegato dal Ministro, dovrebbe attestarsi intorno ai 30 miliardi di euro.

Le cifre

Una cifra definita “credibile”, visto che oltre ai 23 miliardi necessari per scongiurare l’aumento dell’Iva vanno aggiunti altri fondi destinati alle politiche necessarie. Ad ogni modo, ha però precisato il Ministro, “la cifra sarà definita dal Cdm“.

Le misure della manovra economica 2020

In primis, non si toccano quota 100 e Reddito di Cittadinanza. Infatti, il Ministro ha spiegato che mentre la prima è una “misura che va ad esaurimento“, la seconda è una “sfida è rafforzare le politiche attive” per l’inserimento nel lavoro. Inoltre, nella Legge di Bilancio potrebbe rientrare anche un primo taglio del cuneo fiscale. Una misura, questa, che il Ministro ha definito importante anche “per la crescita“. Nessuna indiscrezione invece sul deficit, che verrà stabilito nella nota di aggiornamento. Del resto, “forse è meglio non dichiarare il 2,4% e poi fare il 2,04% e nel frattempo avere un’impennata dello spread”, ha spiegato Gualtieri. Su questo fronte potrebbe esserci una novità riguardante gli “investimenti sul green“, che nelle prossime manovre potrebbero venire scorporati dal deficit.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.