Sciopero benzinai luglio 2019: modalità e motivazioni

Per il 17 luglio è stato indetto uno sciopero dei benzinai che incroceranno le braccia per tutta la giornata, come spiega Faib

Sciopero benzinai luglio 2019
Sciopero benzinai luglio 2019
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Giornata nera per chi deve viaggiare in auto mercoledì 17 luglio, poiché è stato indetto uno sciopero dei benzinai. Niente rifornimenti di carburante dunque per tutta la giornata del 17 luglio come fa sapere un comunicato della Federazione Autonoma Italiana Benzinai Confesercenti.

Sciopero benzinai il 17 luglio 2019, le motivazioni

Causa dell’agitazione è “la gravità del fenomeno dell’abusivismo contrattuale e del peso degli adempimenti fiscali scaricati dalla filiera sui gestori carburanti”, spiega il comunicato Faib. Una delle preoccupazioni dei benzinai è l’entrata in vigore dal 1 luglio dello scontrino telematico. Perché, spiegano dalla Faib, non sarebbero ancora disponibili i nuovi registratori fiscali.

Inoltre, spiegano ancora, “il provvedimento contenuto nel dl Crescita di chiarimento non risolve il problema posto dalle Federazioni di categoria di uno slittamento dell’obbligo al primo gennaio 2020”.  Così nei mesi estivi i benzinai dovranno adeguarsi ad una norma che “non considera che il fatturato dei gestori carburanti è viziato e determinato dalle accise”.

“Il tutto va a coincidere con la chiusura della fase transitoria dell’introduzione della fattura elettronica, su cui permangono incertezze e difficoltà con il rischio elevato di sanzioni pesanti per gli errori formali in un montante di circa 22 milioni di fatture già emesse”, sottolinea ancora la Faib. 

Gli scioperi di luglio 2019

Ma luglio si sta rivelando un mese particolarmente impegnativo per il trasporto, visti i numerosi scioperi che si stanno susseguendo. A partire da quello della milanese Atm, di giovedì 11 luglio, per passare da quello di Trenord domenica 14 luglio. A cui seguiranno il 26 luglio altri scioperi nel settore dei trasporti aerei.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.