Concorso Regione Campania per 10mila posti: il bando 2019

La Regione Campania ha pubblicato un bando di concorso per 10mila posti nella pubblica amministrazione, da inserire dall'autunno

Concorso Regione Campania
Concorso Regione Campania
Clicca qui per ascoltare l'articolo

L’8 luglio 2019 esce un bando di concorso della Regione Campania per 10mila posti a tempo indeterminato negli enti locali. Ad annunciarlo era stato lo stesso Governatore della Regione, Vincenzo De Luca. Aveva infatti spiegato come questo bando consentirà alle famiglie di “non emigrare e costruirsi un futuro nella propria terra”. Infatti, tutti i posti “saranno riservati ai campani che in tanti concorreranno per trovare il loro primo impiego duraturo” , è stato spiegato.

Il bando

Il bando, come spiega Nuova Irpinia, era pronto già da maggio. Tuttavia è stato pubblicato solo l’8 luglio per far sì che venissero approvate le norme per consentire l’assunzione di tutti e 10mila i classificati in graduatoria. L’obiettivo è che le risorse vengano inserite nel nuovo posto di lavoro entro i primi mesi autunnali. E intanto, per facilitare il compito a chi volesse tentare il Concorso, la Regione Campania con il Dipartimento di Pubblica amministrazione hanno messo a disposizione del materiale online dove trovare le informazioni, tra cui anche una tabella che riguarda i profili richiesti.

Le prove del Concorso Regione Campania

Mentre si aspetta di scoprire modalità, giorni e orari delle prove, qualche dettaglio è però già stato dato. La procedura per il Concorso infatti sarà divisa in due momenti. Inizialmente ci sarà una fase preselettiva “incentrata su tematiche di logica e argomenti trasversali alla totalità dei profili messi a concorso”. A questa segurà poi invece una fase propriamente selettiva. Per questa sono previste “prove scritte consistenti in quesiti a risposta multipla/sintetica riguardanti materie specifiche dei vari profili professionali ed eventuale accertamento delle conoscenze linguistiche e informatiche”, spiega Nuova Irpinia.

Dopo la fase di preselezione e di selezione, i concorrenti entrati in graduatoria saranno formati grazie ad un percorso online. A questa seguirà un tirocinio presso l’ente a cui si è stati assegnati. La formazione durerà 10 mesi, durante i quali i candidati avranno una retribuzione di 1000 euro mensili. Al termine, ci sarà un esame scritto finale, sulla cui base verrà stilata la graduatoria dei vincitori, che terrà conto anche dei risultati delle altre prove.

Quali sono i requisiti

Gli enti che hanno aderito al progetto sono 273, e tra questi saranno ripartite le risorse reclutate dal Concorso della Regione Campania. Le posizione aperte per i 10mila aspiranti della pubblica amministrazione appartengono alle aree C e D. Il profilo richiesto quindi è di diplomati o laureati, che andranno a sostituire i pensionamenti previsti per il prossimo anno.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.