Dazi Usa-Cina: l’allarme del Fondo Monetario Internazionale

L’allarne sui dazi Usa-Cina è stato lanciato dal direttore generale dell’Fmi, Christine Lagarde. Diversi i rischi anche per l’Europa.

Dazi Usa-Cina, le parole di Lagarde
Dazi Usa-Cina, le parole di Lagarde (foto AdnKronos)
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Le conseguenze per i dazi Usa-Cina potrebbero comportare delle problematiche non di poco conto. Il livello del Pil Globale potrebbe calare dello 0,5% nel 2020. L’allarme è stato lanciato da Christine Lagarde, in qualità di direttore generale del Fondo Monetario Internazionale. Secondo Lagarde «l’economia globale mostra segni di stabilizzazione. Si prevede che la crescita si rafforzi la strada da percorrere rimane precaria e soggetta a diversi rischi al ribasso».

Dazi Usa-Cina

Lagarde ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in seguito al G20 che si è tenuto a Fukuoka, in Giappone. L’Fmi ha stimato che i dazi Usa-Cina potrebbe ridurre il livello del Prodotto Interno Lordo di circa 455miliardi di dollari statunitensi. «L’andamento economico – dichiara Lagarde – avrebbe una incidenza negativa sulle attese».

Gli argomenti del G20

Durante il G20 è emersa la volontà di andare avanti con una riforma che tassi i colossi del web. Si tratta di una ricerca dedita «a un sistema fiscale internazionale globalmente equo, sostenibile e moderno».

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.