Bollo auto, le Regioni possono introdurre esenzioni fiscali

Grandi novità in arrivo sul bollo auto. La Corte costituzionale ha deciso che le Regioni possono introdurre esenzioni fiscali.

Bollo auto, le Regioni decideranno quanto dovremmo pagare
Bollo auto, le Regioni decideranno quanto dovremmo pagare
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Grandi novità in arrivo sul bollo auto. Come riporta Il Fatto Quotidiano, la Corte costituzionale ha deciso che le Regioni possono introdurre esenzioni fiscali. È stato precisato però che gli enti locali saranno tenuti a non aumentare la pressione fiscale oltre i limiti fissati dallo Stato. Possono tuttavia decidere di rivedere al ribasso la tassa. “Una buona notizia – ha commentato Luigi Di Maio – perché il bollo auto è una tassa ingiusta. Se compri la macchina, la macchina è tua”.

Bollo auto, la decisione spetta alle Regioni

Le Regioni potranno introdurre esenzioni anche se non previste dalla legge, questo al fine si sviluppare una propria un’autonomia politica fiscale. La sentenza, di cui è relatore Luca Antonini, è stata depositata oggi. Secondo Uecoop, Unione europea delle Cooperative, le tasse pagate dagli italiani per l’automobile (negli ultimi 4 anni) sono aumentate di circa 200 milioni l’anno.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.