Reddito di cittadinanza: le domande accolte e l’importo medio concesso

Ultime notizie per quanto riguarda il reddito di cittadinanza. Pasquale Tridico, ex consigliere di Luigi Di Maio, ha annunciato tutti i dati relativi alle domande accolte a agli importi medi versati.

(foto di repertorio)

Ultime notizie per quanto riguarda il reddito di cittadinanza. Pasquale Tridico, ex consigliere di Luigi Di Maio, ha annunciato tutti i dati relativi alle domande accolte a agli importi medi versati. Stando ai dati, sarebbero state accolte 3 domande su 4. Dunque quasi mezzo milione di abitanti dovrebbe beneficiare del reddito di cittadinanza. Le card verranno ricaricate entro fine aprile per un importo che andrà dai 520 ai 1.380 euro.

Reddito di cittadinanza: le domande accolte

“Il tasso di accoglimento è del 75%. Quindi sono già 480mila le carte che verranno caricate tra il 20 e il 25 aprile e distribuite alle Poste, alle quali si sommeranno le altre carte che risulteranno dalle quasi 200 mila domande che esamineremo in questi giorni”, ha spiegato l’economica al Corriere della Sera. “Finora 520 euro per famiglia, con un massimo di 1.380 euro mensili. Considerando che le risorse per il Rdc sono molto superiori al poverty gap stimato in 4,9 miliardi e che l’assegno contribuirà a ridurre l’indice di disuguaglianza, lo considero un grande risultato”.

Tridico spiega poi che il reddito di cittadinanza dovrebbe andare 1.250.000 famiglie: “L’obiettivo è raggiungibile. Solo nei primi venti giorni sono state presentate il 64% delle domande previste”.

Reddito e quota 100

Ma passiamo all’altro punto all’ordine del giorno: quota 100. Tridico osserva che “sono arrivate oltre 117mila domande, in prevalenza di persone di età tra i 63 e i 65 anni, dipendenti privati. Le domande dal settore pubblico sono intorno a 40mila, la metà dalla scuola. Sono 55mila quelle presentate per avere la decorrenza da aprile: 51mila sono state lavorate e di queste 41mila accolte e 10mila no per mancanza dei requisiti. Circa 35mila pensioni sono in pagamento, le altre lo saranno a maggio. L’importo medio mensile di una pensione quota 100 è di 1.865 euro“.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.