Capodanno, gli italiani hanno speso circa 2,1 miliardi per cenone

Spumante, lenticchie, cotechino e zampone si confermano al primato dei consumi durante l'ultimo dell'anno.

Per il cenone di capodanno spesi oltre 2,1 miliardi
Per il cenone di capodanno spesi oltre 2,1 miliardi

Per il cenone di Capodanno gli italiani hanno speso 2,1 miliardi di euro per i cibi e le bevande. Due italiani su tre (68%) hanno preferito festeggiare a casa propria o in quella di amici. Gli altri si sono divisi tra ristoranti, trattorie, pizzerie, pub e agriturismi. I dati sono emersi da una indagine Coldiretti/Ixè. Lo spumante si conferma il prodotto preferito per quasi nove italiani su dieci (91%) che hanno fatto saltare ben 68 milioni di tappi durante le feste di fine anno. Al secondo posto le lenticchie presenti nell’86% dei menu. Come da tradizione, il cotechino e lo zampone hanno arricchito il 72% delle tavole. Durante le festività di fine anno, del resto, si stima sia sparita circa il 90% del totale della produzione nazionale di cotechino e zampone di Modena Igp, a cui si aggiungono cotechini e zamponi artigianali. Forte, sulle nostre tavole durante il cenone di Capodanno, anche la presenza del pesce nazionale a partire da alici, vongole, sogliole, triglie e seppie.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.