Tredicesima 2018, a chi spetta e quando arriverà

Mancano pochi giorni per il pagamento della tredicesima mensilità del 2018.

Aumento dell'Ires, monta la protesta delle Organizzazioni no profit
Aumento dell'Ires, monta la protesta delle Organizzazioni no profit

Soltanto per l’anno in corso, la data di pagamento della tredicesima mensilità avverrà per un insieme cospicuo di dipendenti. Insegnanti, personale amministrativo e i dipendenti pubblici riceveranno il pagamento nel medesimo giorno. Ma c’è un motivo ben preciso.

Tredicesima 2018, pagamento il prossimo 14 dicembre

In realtà venerdì 14 dicembre sarebbe toccato esclusivamente alle insegnati delle scuole materne ed elementari. Sabato 15 e domenica 16, invece, era stata preventivata la data per il personale delle direzioni provinciali del Tesoro, con ruoli di spesa fissa. A questi bisogna aggiungere chi ricopre il ruolo di supplente temporaneo e gli altri dipendenti pubblici. Trattandosi di 48 ore non lavorative, per quanto riguarda giorno 15 e 16, il pagamento sarà anticipato al primo giorno utile precedente che è, di fatto, il 14. Le medesime date di pagamento dovrebbero essere uguali anche per i dipendenti privati. In questo caso, però, ci si dovrà rifare in base al proprio contratto collettivo nazionale.

ne parliamo in pausa pranzo

La storia della tredicesima

La tredicesima 2018, nota anche come gratifica natalizia, è uno stipendio aggiuntivo che viene erogato durante il mese di dicembre a tutti i dipendenti che lavorano nel settore pubblico e privato. Nacque durante il periodo fascista come azione del tutto volontaria e senza alcun vincolo di obbligo da parte del datore di lavoro. La tredicesima non è esattamente il doppio dello stipendio del lavoratore ma varia, in base a diversi fattori, che di fatto la rendono inferiore all’effettivo stipendio percepito.

Come si calcola la tredicesima e chi ne ha diritto

Il calcolo della tredicesima mensilità si effettua tenendo conto di diversi fattori che variano in base al lavoratore. Tra questi figurano retribuzione lorda annua, retribuzione lorda mensile, scatti di anzianità, mensilità lavorate durante l’intero anno. A tutto ciò bisogna aggiungere l’indennità di contingenza, l’EDR (Elemento Distinto della Retribuzione), terzi elementi, l’indennità della mansione e il trattamento di vacanza stabilito nel contratto.

Ne hanno diritto tutti i lavoratori con contratto di lavoro subordinato, indipendentemente dal contratto a tempo pieno o part-time. I collaboratori e i subordinati, invece, non hanno diritto alla tredicesima.

Commenta su Facebook
Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.