Legge di bilancio, Salvini risponde a Confindustria: “Ci lasci lavorare”

La risposta è arrivata dopo le continue critiche sulla manovra da parte di Confindustria.

Matteo salvini
Il popolo della Lega scende in piazza a difesa di Matteo Salvini.

Matteo Salvini risponde alle critiche alla Legge di bilancio sollevate da Confindustria: “Siamo al governo da sei mesi. Ascolterò e incontrerò tutti, ma lasciateci lavorare“. Così si è espresso il ministro dell’Interno – a margine della celebrazione per Santa Barbara patrona della marina militare e dei vigili del fuoco, nella basilica di San Giovanni in Laterano cattedrale di Roma. “C’è qualcuno che è stato zitto per anni, quando gli italiani, gli imprenditori, gli artigiani, venivano massacrati. Ci lasciassero lavorare e vedranno che l’Italia sarà molto meglio di come l’abbiamo ereditata”, continua. Quanto alla quota del 2% poi spiega: “si tratta di numeri su cui si esercitano giornalisti e commissari europei, non noi. Noi badiamo alla sostanza e a trovare risorse. Si tratta di una manovra seria che non dipende dallo ‘zero virgola’ ma dai contenuti: una manovra che ha investimenti che non ci sono mai stati negli anni precedenti”.