Dantedì: 25 marzo, la Prima Giornata Nazionale a Dante

Dantedì
Foto: Pixabay

Il 25 marzo non potrà più essere una data come tutte le altre. A partire da quest’anno, infatti, si celebrà il Dantedì, la Giornata Nazionale dedicata a Dante Alighieri, uno dei poeti che ha segnato la storia della letteratura italiana. La data non è stata scelta a caso: il 25 marzo è infatti, il giorno di inizio del viaggio ultraterreno del Poeta nella Divina Commedia, attraverso l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso.

Non si tratta di un’iniziativa isolata. L’evento sarà infatti ricordato ogni anno.

Dantedì – Un evento voluto dal Consiglio dei Ministri

A istituire il Dantedì è stato il Consiglio dei Ministri in vista del 700° anniversario della morte di Dante nel 2021. Inevitabilmente, l’emergenza Coronavirus che sta coinvolgendo tutto il nostro Paese, ha influito anche su questo evento: la celebrazione avverrà infatti solo sul web con letture virtuali in streaming, video con recite di terzine, flashmob e performances virtuali, seguendo gli hashtag ufficiali #dantedì e #ioleggoDante.

Sarà così un’occasione anche per i più giovani per riscoprire meglio le opere del sommo poeta con un appuntamento che vuole unire tutta la Nazione. A mezzogiorno siamo tutti invitati a leggere Dante e i suoi versi della Divina Commedia e a condividere l’esperienza sui social. Lo faranno gli studenti e i docenti nel corso delle lezioni scolastiche sulle piattaforme a distanza, ma anche i comuni cittadini che vorranno partecipare.

L’evento avrà quindi portata ancora più ampia nel 2021:

  • un’occasione per visitare, grazie al supporto della realtà virtuale, il Museo Casa di Dante, situato a pochi passi da Palazzo Vecchio a Firenze, con itinerari ed attività didattiche, proiezioni ed ologrammi con suggestive ambientazioni immersive, collezioni di volumi della Commedia in tutte le lingue del mondo… e molto altro;
  • l’istituzione di un Museo della lingua italiana in quanto il Poeta ha contribuito all’unità del Paese con la lingua italiana;
  • un concerto diretto dal Maestro Riccardo Muti replicato a Firenze e a Verona;
  • un nuovo francobollo celebrativo per il 2021 in ricordo di un precedente realizzato da Poste Italiane cento anni fa in occasione dei 600 anni dalla morte di Dante.