Addio allo scrittore Arbasino, aveva 90 anni

Addio allo scrittore Arbasino, aveva 90 anni. Sua la celebre tripartizione delle fasi della carriera degli scrittori, che passano da 'brillante promessa' a 'solito stron*o' a 'venerato maestro'

Addio allo scrittore Arbasino, aveva 90 anni
Alberto Arbasino - foto da Fb Società Dante Alighieri

Addio allo scrittore Arbasino, aveva 90 anni. E’ morto Alberto Arbasino, tra i più grandi scrittori italiani del Novecento. A dare l’annuncio la famiglia. Era nato a Voghera nel 1930, laureato in diritto internazionale all’università di Milano, e aveva compiuto 90 anni lo scorso 22 gennaio. Tra i protagonisti del Gruppo 63, movimento letterario che nacque in quell’anno a Palermo, fu eclettico nella produzione letteraria, mescolando sapientemente i generi. Si considerava uno scrittore espressionista, e Super Eliogabalo il suo libro più surrealista ma anche il più espressionista, “soprattutto per le descrizioni dei luoghi, che sono sempre onirici e deliranti”. Tra i suoi libri più celebri negli anni Sessanta e Settanta si ricordano ‘Parigi o cara’ (1960), ‘Grazie per le magnifiche rose’ (1965), ‘Sessanta posizioni’ (1970), ‘Un paese senza’ (1980), ma anche i romanzi di formazione ‘L’anonimo lombardo’ (1959), ‘Fratelli d’Italia’ (1963) e appunto ‘Super-Eliogabalo’ (1969).

Addio allo scrittore Arbasino, aveva 90 anni

Tra il 2009 e il 2010 sono usciti i due volumi dei Meridiani Mondadori che raccolgono i suoi romanzi e racconti. Del 2011 ‘America amore’, che racconta il suo periodo americano tra la fine dei Cinquanta e i primi anni Sessanta; del 2012 è ‘Pensieri selvaggi a Buenos Aires’ (Adelphi); del 2014 ‘Ritratti italiani’ e del 2016 ‘Ritratti e immagini’. “Una notizia molto triste: ieri è mancato Alberto Arbasino“, ha scritto su Twitter Adelphi Editori. Sua la celebre tripartizione delle fasi della carriera degli scrittori, che passano da ‘brillante promessa’ a ‘solito stron*o’ a ‘venerato maestro’.