YouTube e Netflix sospenderanno l’alta definizione in Ue per alleggerire i dati internet

YouTube e Netflix rinunceranno all'alta definizione per alleggerire i dati in UE. Una manovra pensata a seguito della diffusione del Coronavirus in tutto il vecchio continente.

Niente alta definizione per YouTube e Netflix, che sospendono l’HD dei loro servizi e abbassano lo standard di qualità. Il motivo è dovuto alla diffusione del Coronavirus in tutto il vecchio continente. L’obiettivo dei due colossi è alleggerire la rete internet e il carico di dati, dopo le richieste della Commissione europea di adottare delle misure per far fronte al sovraccarico che le infrastrutture stanno affrontando dall’inizio della pandemia.

Netflix e YouTube rinunciano all’alta definizione

L’iniziativa portata avanti da YouTube e Netflix è stata accolta molto bene da Bruxelles. “Apprezzo la forte responsabilità dimostrata dai ceo Google Pichai e Wojcicki”, ha detto il commissario Breton. “Ci impegniamo a trasferire temporaneamente tutto il traffico sulle reti europee alla definizione standard in modo predefinito e continueremo a lavorare con i governi degli Stati membri e gli operatori di rete per ridurre al minimo lo stress sul sistema, offrendo al contempo una buona esperienza agli utenti”, ha così commentato un portavoce di Google.

Stop all’alta definizione: ci sarà polemica?

La decisione farà discutere e provocherà qualche fastidio agli utenti? Forse. Soprattutto per gli abbonati di Netflix che pagano un prezzo maggiorato proprio per avere la possibilità di guardare film e serie tv in alta definizione. A questo proposito, il ceo della piattaforma in streaming, Reed Hastings, ha precisato che Netflix “garantirà un servizio di buona qualità per i nostri abbonati“.

La decisione di Netflix era arrivata mercoledì scorso, mentre quella di YouTube solo ieri, con l’annuncio direttamente da Google e dal commissario Ue per il Digitale, Thierry Breton.