Box Office del Weekend: Birds of Prey vince il weekend, ancora bene Aldo, Giovanni e Giacomo

Prima settimana di febbraio molto proficua per il grande trio Aldo Giovanni e Giacomo. Va altrettanto bene anche il nuovo film della DC cinecomics Birds of Pray. Incassi non così positivi per il nuovo film di Robert Downey Jr. Dolittle

Box office
Box office tutti i film al cinema

Il nuovo film DC Birds of Prey conquista la vetta del box office statunitense, pur stando al di sotto delle aspettative. Il trio nostrano invece continuano il buon trend.

Box Office Italiano

Ancora un primo posto per Odio L’estate di Aldo, Giovanni e Giacomo che registrano 388,385 presenze raggiungendo un incasso totale di € 5,682,811. Un risultato sicuramente incoraggiante per il trio di comici che dopo la delusione del loro ultimo film, Fuga da Reuma Park. Sono corsi ai ripari richiamando il loro storico regista, Massimo Venier per realizzare un film dal respiro più umano e cinematograficamente più convincente.

Al secondo posto con 246,091 presenze troviamo Dolittle, con un incasso italiano di € 3,605,650. Il film con Robert Downey Jr. purtroppo non è stato accolto bene nel mondo – vedremo a breve le cifre totali – registrando il primo flop del 2020 per la Universal.

Al terzo posto il dramma storico-bellico di Sam Mendes, 1917. Fresco delle statuine tecniche dei recenti Oscars. Registra 200,010 presenze per un incasso totale di € 5,726,799.

L’unica vera novità del weekend è dunque l’uscita più recente, ovvero Birds of Prey. Registra 170,472 presenze per un totale nei primi giorni di € 1,294,462

Box Office Statunitense

Il primato al box office statunitense come era prevedibile è andato a Birds of Prey. Nuova pellicola cinecomics DC, spin-off del Suicide Squad di Ayer e del prossimo firmato James Gunn. Chiude il weekend americano con 33 milioni di dollari e globalmente, toccando 80 milioni di dollari. Un primato non proprio scoppiettante, dato che la DC aveva previsto un’apertura di circa 40 milioni.

Nonostante le buone recensioni, sembra che il divieto ai minori imposto negli USA abbia tagliato una gran fetta del mercato. Anche Joker era vietato ai minori, ma evidentemente il richiamo del Leone D’oro vinto a Venezia han avuto un impatto diverso.
Va anche detto che nonostante le stime al ribasso, il film non riuscirà a floppare. Questo grazie a costi esigui di produzione (il film è costato 84 milioni di dollari) che già al prossimo weekend saranno coperti. Altri introiti arriveranno con le classiche royalties sul diretto merchandising.

Bad Boys e 1917 spopolano non si può dire però lo stesso di Dolittle

Al secondo posto e in arrivo anche da noi, tiene botta ancora il terzo capitolo di Bad Boys. Registra altri 12 milioni di dollari, per un risultato worldwide di 336 milioni di dollari. Costato 90 milioni, il ritorno della coppia Will Smith e Martin Lawrence sembra essere stato apprezzato dal pubblico.

Anche qui al terzo posto continua la scalata di 1917 che incassa altri 9 milioni di dollari e raggiunge i 290 worldwide.

Al quarto posto ultimi vagiti per Dolittle, con appena 6 milioni di dollari incassati e un totale worldwide di 160. Il film è costato ben 175 milioni di dollari, cifra che neanche con gli incassi mondiali si raggiunge. Il dato peggiore è degli incassi netti, quelli in casa, dove negli Stati Uniti il film ha incassato appena 63 milioni di dollari (i restanti 96 sono registrati negli incassi globali di tutti gli altri paesi dove il film è stato distribuito). La Universal ha già confermato il flop e preventivato una perdita di circa 120 milioni di dollari.