“Smentite tesi delle Iene”, la difesa di Conte però non convince del tutto

Ieri sera, martedì 3 dicembre, è andato in onda su Italia Uno il tanto atteso servizio delle Iene sul Premier Giuseppe Conte.

Conte ribatte a Le Iene
Conte ribatte a Le Iene

Ieri sera, martedì 3 dicembre, è andato in onda su Italia Uno il tanto atteso servizio delle Iene sul Premier Giuseppe Conte. “Qui di seguito trovate il video integrale dell’intervista che ho rilasciato a ‘Le Iene’ e che sta andando in onda questa sera – ha scritto Conte su Facebook, pubblicando il video integrale -. Come sempre non mi sono sottratto alle domande e in totale trasparenza ho smentito, ancora una volta, le loro tesi sul concorso con cui divenni professore di diritto privato nel 2002. Giudicate voi”.

Intervista integrale a "Le Iene"

Qui di seguito trovate il video integrale dell’intervista che ho rilasciato a “Le Iene” e che sta andando in onda questa sera. Come sempre non mi sono sottratto alle domande e in totale trasparenza ho smentito, ancora una volta, le loro tesi sul concorso con cui divenni professore di diritto privato nel 2002. Giudicate voi.

Pubblicato da Giuseppe Conte su Martedì 3 dicembre 2019

“Smentite tesi delle Iene”, la difesa di Conte però non convince del tutto

Ho controllato per il primo grado e non ho trovato la fattura. Invece ho trovato quello del secondo e del terzo grado ha detto Conte a Le Iene. La questione è ancora quella della fattura per il pagamento della parcella per un processo in cui il presidente del Consiglio e il professor Guido Alpa insieme difesero l’Autoriatà Garante per la Privacy. PEr questo lavoro, Conte aveva spiegato che vanne pagato con una fattura distinta da quella di Alpa.

La fattura congiunta non c’è mai stata. Sono sempre state attività professionali distinte e il fatto che ci sia stato un collegio difensivo non significa che ci siano cointeressenza economica, ognuno valuta per la propria parte” , continua -. “Tra me e il professore Alpa non c’è stata mai un’associazione professionale né formale né sostanziale, né di fatto né di diritto. Con il professor Alpa eravamo coinquilini, c’erano alcuni servizi in comune, c’era la segretaria in comune. Con Alpa non abbiamo mai fatta una fattura insieme, avevamo conti separati”, aggiunge il presidente del Consiglio. Alpa mai al processo? Se ci sono dieci avvocati nel collegio difensivo non è che vanno tutti alle udienze, basta che uno a coprire l’udienza”.

Stando a quello sostenuto da Le Iene, il documento pubblicato in esclusiva confermerebbe un’altra circostanza su cui Conte non avrebbero detto la verità. “Prima del concorso universitario, da quanto riferito da Alpa, Conte era ospite in via Sardegna e non come aveva detto il premier alle Iene e a Repubblica con un contratto d’affitto separato per il suo studio al piano di sopra di quello di Alpa, in piazza Cairoli, dove si trasferirà alcuni anni dopo”, accusa la trasmissione. A questo punto, inoltre, a sostegno di questa ricostruzione, mostra anche i verbali delle udienze di quel processo al tribunale civile di Roma. “Da qui si evince che Conte partecipò sempre, tranne una sola volta in cui fu sostituito, mentre Alpa non andò mai. È legittimo dunque pensare al ‘dominus’ che manda a udienza il suo ‘giovane allievo‘?”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.