Dominque Meyer: “Vorrei Muti di nuovo alla Scala”

Il nuovo sovrintendente della Scala, Dominique Meyer ha annunciato di voler far tornare Riccardo Muti a dirigere un'opera nel teatro meneghino

Riccardo Muti (foto Facebook)
Riccardo Muti (foto Facebook)

Dominique Meyer annuncia di voler riportare Riccardo Muti a dirigere alla Scala. E se c’è qualcuno che può farlo, è proprio il nuovo sovrintendente del Teatro milanese designato per sostituire da marzo Alexander Pereira nel ruolo di sovrintendente.

All’ANSA, Meyer ha detto che sarebbe bello veder tornare Muti a dirigere l’orchestra, così come Beremboim, “che è legato alla Scala”, e ancora, Chailly. Meyer ha le idee chiare su quello che vorrebbe per la Scala, nonostante abbia riconosciuto di dover “scoprire tutto”.
Il nuovo sovrintentendente, infatti, ha fatto sapere di volere una Scala “riconoscibile a livello internazionale per quanto riguarda l’opera italiana, dal ‘600 alla nostra epoca”.

Dopo le polemiche nate intorno alla sostituzione di Pereira come sovrntendente del teatro meneghino, Meyer sembra quindi deciso a prendere le redini della prestigiosa istituzione. E con un programma di tutto rispetto.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.