Google: stretta sugli spot politici elettorali

Stretta di Google sugli spot politici elettorali, per far sì che prendano di mira una certa categoria di utenti in base all'affiliazione politica

Google stringe la morsa sulle pubblicità di carattere poltico. Si tratta di nuove norme che hanno come obiettivo quello di stroncare il fenomeno della fake news degli spot elettorali. Infatti, in tutto il mondo ora politici e candidati non potrenno più prendere di mira categorie di utenti in base al loro credo politico.

Le perplessità sulla stretta di Google

Tuttavia, il target delle pubblicità potrà rimanere mirato in base a età e al genere. Ma c’è chi è critico nei confronti della stretta di Google. Il Washington Post, ad esempio fa notare come gli spot di Donald Trump per la campagna elettorale 2020 abbiano al loro interno alcune fake news a proposito del candidato dem Joe Biden riguardo ai suoi legami con l’Ucraina. Ma questi spot sono comunque già stati visti da milioni di persone.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.