Whatsapp: dark mode in arrivo nella nuova versione beta

Secondo WaBetaInfo, nella nuova versione beta di Whatsapp potrebbe essere presente il cosiddetto dark mode per facilitare la lettura al buio

Whatsapp
Whatsapp
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Non è ancora disponibile, eppure è già scattato il tam tam tra gli addetti ai lavori per l’arrivo su Whatsapp del dark mode. Si tratta della “modalità scura”, che dovrebbe arrivare con l’ultima versione beta dell’applicazione, la 2.19.282.

Il dark mode su Whatsapp

A dare la notizia della prossima novità su Whatsapp è WaBetaInfo, che spiega come la modalità scura dovrebbe avere una tonalità blu notte. Il dark mode permette infatti di cambiare il tema del telefono sostituendo i colori scuri a quelli chiari, sia per diminuire l’utilizzo della batteria sia per facilitare la lettura delle parole sullo schermo. Anche per questo motivo è stato scelto il blu scuro invece del nero, come colore del tema. Infatti, pare che stanchi meno la vista, ed è proprio questo lo scopo della modalità scura su Whatsapp, ossia quella di facilitare la lettura in luoghi bui. Bisogna precisare che si tratta di una modifica estetica, che non cambierà la funzionalità dell’app di messaggistica.

La funzione ancora non è disponibile, e ci si sta ancora lavorando. Ma si ha già qualche informazione su come potrebbe essere applicato il tema scuro su Whatsapp. Secondo WaBetaInfo infatti si dovrà accedere al menù “Impostazioni” e dopo aver selezionato “Tema”, si potrà scegliere tra la modalità normale e quella scura. Scegliendo il dark mode, tutte le sezioni di Whatsapp diverrano automaticamente blu scuro.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.