Rocco Hunt si ritira dalla musica: “Troppe pressioni”

A sorpresa, il rapper salernitano Rocco Hunt ha annunciato su Instagram il suo ritiro dalla musica: "Troppe pressioni", ha dichiarato

Rocco Hunt
Rocco Hunt

Rocco Hunt ha preso la sua decisione. E da quello che ha scritto lui stesso sui social, sembra che non ci sia possibilità di marcia indietro. Così Rocco Hunt si ritira dalla scena musicale. “Mi hanno privato e ancora adesso mi stanno privando della mia libertà”, ha scritto su Instagram il rapper salernitano, che nel 2014 aveva vinto il Festival di Sanremo.

L’annuncio di Rocco Hunt

“Sono anni che continuamente vi prometto che l’album nuovo uscirà presto e per un motivo o per un altro non riesco a condividerlo con voi”, spiega poi. E si rivolge a tutti i suoi fans: Siamo cresciuti insieme attraverso la mia musica e ci siamo emozionati durante i concerti ed io mi sono sempre sentito come se fossi stato nel pubblico con voi. Ovunque sono andato mi avete fatto sentire a casa (per questo vi ringrazio) e spero che per voi sia stato lo stesso“. Ma adesso, spiega, “non me la sento più di continuare e credo sia meglio lasciarvi con il bel ricordo che avete di me. Ho troppe pressioni”.

Aggiunge: “Forse è arrivato il momento di mollare tutto e darla vinta a tutte le persone che vorrebbero la fine della mia musica”. “Ho creato tante aspettative che non riesco a mantenere. Ho sentito il bisogno di sfogarmi con voi e dirvi che per adesso mollo tutto. Purtroppo mi sembra la decisione più onesta da prendere”, conclude.

Il post su Instgram

Il post su Instagram dove Rocco Hunt ha dato l’annucio lo ritrae mentre guarda davanti a sé. In meno di 24 ore ha già raggiunto un numero considerevole di commenti, tra cui quelli di molti colleghi.

Visualizza questo post su Instagram

Mi hanno privato e ancora adesso mi stanno privando della mia libertà. Sono anni che continuamente vi prometto che l’album nuovo uscirà presto e per un motivo o per un altro non riesco a condividerlo con voi. Siamo cresciuti insieme attraverso la mia musica e ci siamo emozionati durante i concerti ed io mi sono sempre sentito come se fossi stato nel pubblico con voi. Ovunque sono andato mi avete fatto sentire a casa (per questo vi ringrazio) e spero che per voi sia stato lo stesso. Ma adesso non me la sento più di continuare e credo sia meglio lasciarvi con il bel ricordo che avete di me. Ho troppe pressioni e forse è arrivato il momento di mollare tutto e darla vinta a tutte le persone che vorrebbero la fine della mia musica. Ho creato tante aspettative che non riesco a mantenere. Ho sentito il bisogno di sfogarmi con voi e dirvi che per adesso mollo tutto. Purtroppo mi sembra la decisione più onesta da prendere.

Un post condiviso da Rocco Hunt (@poetaurbano) in data:

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.