Otto per mille, il crollo della Chiesa cattolica: persi 2 milioni di benefattori

Sono calati gli italiani che scelgono di destinare l'otto per mille alla Chiesa cattolica, la quale subisce così un crollo mai visto. Persi 2 milioni di benefattori.

Papa Francesco
Papa Francesco

Sono calati gli italiani che scelgono di destinare l’otto per mille alla Chiesa cattolica, la quale subisce così un crollo mai visto. In appena 7 anni ha perso infatti circa 2 milioni di benefattori. La Cei, tuttavia, almeno per quest’anno, non risentirà particolarmente di tale perdita. Infatti, è da registrare anche la diminuzione complessiva dei contribuenti che hanno espresso una scelta in dichiarazione dei redditi.

Otto per mille, il crollo della Chiesa cattolica: persi 2 milioni di benefattori

I dati delle somme prelevate dall’Irpef sono stati resi noti in questi giorni dal Dipartimento delle Finanze. Su circa 40,8 milioni di contribuenti, solo il 43% ha espresso una preferenza. Il 56,5% invece non si è espresso. La Chiesa cattolica rimane quella con più contribuenti (14 milioni). In pratica riceve l’otto per mille dal 35,3 per cento dei contribuenti. Alla Chiesa vanno quindi oltre 1,1 miliardi, contro i quasi 200 milioni dello Stato e i 43 dei valdesi.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.