Cerciello, la vedova: “E’ sempre con me”

A un anno dalla morte di Mario Cerciello Rega, la vedova Rosa Maria ricorda il marito ucciso a Roma ai microfoni del Gr1 su Rai Radio1.

Omicidio Cerciello Rega, al via il processo
Mario Cerciello Rega

A un anno dalla morte di Mario Cerciello Rega, la vedova Rosa Maria ricorda il marito ucciso a Roma ai microfoni del Gr1 su Rai Radio1. “Sono distrutta. Ogni giorno cerco di andare avanti come mi ha insegnato Mario. Lo porto sempre con me, la sua forza mi accompagna in queste giornate così difficili in cui non posso vivere con lui la vita che avevamo tanto atteso. Mario era un uomo speciale”.

Le parole della vedova Cerciello

“Un uomo disponibile con gli altri, umile, onesto. Mario incoraggiava tutti a fare bene il proprio lavoro, ad essere responsabili per sé e per gli altri. Mario ha dato il suo sangue in questa città che aveva scelto come casa: è morto a 35 anni e aveva una voglia di vivere… avevamo appena coronato il nostro sogno atteso tanto. E ora mi restano 4 minuti al giorno di un video del matrimonio dove posso rivederlo. Sono fiduciosa nel lavoro della magistratura: tanto valore non può cadere nell’oblio ma essere avvalorato dalla Giustizia”.

Il ricordo

Rosa Maria Esilio aveva parlato del marito carabiniere anche all’Adnkronos.Mio marito è nei miei pensieri sempre, di giorno e di notte, perché lui mi accompagna nella vita quotidiana e nei miei sogni. I suoi occhi grandi azzurri li ho dovuti chiudere io per sempre quella notte del 26 luglio 2019 e non li rivedrò mai più. Mario era un uomo buono e giusto, un uomo che aveva dedicato la sua vita semplice al servizio del prossimo. Era entrato nell’Arma dei Carabinieri quand’era ancora un ragazzo, il 21 novembre 2008, il giorno della Virgo Fidelis. Dopo pochi mesi ha perso prematuramente il padre senza che riuscisse a vederlo in divisa da Carabiniere. Un lutto – spiega – che ha segnato con sofferenza tutta la sua famiglia e Mario ha assunto il gravoso compito di aiutare madre, fratello e sorellina ancora bambina, senza risparmiarsi mai nella gestione familiare, provvedendo a tutto ed affrontando con sacrificio anche i lavori nella vasta campagna. Noi ci siamo conosciuti più di dieci anni fa, ci siamo scelti e innamorati subito, siamo cresciuti e abbiamo costruito il nostro progetto d’amore con tanti sacrifici e passione”.