Coronavirus, spesa e medicinali arrivano a domicilio in Lombardia

Gli esercizi che vorranno pubblicizzare il servizio dovranno scrivere a negoziacasatua@regione.lombardia.it

Coronavirus, spesa e medicinali arrivano a domicilio in Lombardia
Foto: PIxabay

Tutti abbiamo ormai capito come sia fondamentale restare a casa in questo periodo per provare a fermare il contagio da Coronavirus, che ha ormai raggiunto livelli devastanti in tutto il Paese. Anzi, ora con l’ultimo decreto emanato dal premier Conte per chi non lo dovesse fare sono previste sanzioni davvero pesantissime. Le uniche eccezioni sono consentite per chi continua ancora a lavorare o per chi deve andare a fare la spesa. Regione Lombardia ha però deciso di venire incontro ai tanti cittadini che possono avere problemi a muoversi con un servizio ad hoc che consentirà di ricevere a domicilio la spesa e i medicinali di cui si ha bisogno.

Spesa e medicinali a domicilio grazie a Regione Lombardia

Il Pirellone è ormai da tempo impegnato in prima linea con una serie di misure restrittive che, si spera, possano ridurre il numero dei positivi da Coronavirus, l’ultima delle quali emanata proprio sabato. Ma non ci si limita a questo: si punta infatti anche a ridurre il più possibile i disagi ai cittadini invitati a resrare a casa in questo periodo.

Consegna a domicilio dei prodotti alimentari e di prima necessità oltre che dei farmaci che garantiscono la continuità assistenziale dei pazienti affetti dal coronavirus, evitando l’accesso in ospedale per il ritiro dei medicinali. Sono queste le due iniziative portate avanti dalla Giunta regionale presieduta dal presidente Attilio Fontana.

‘Negozi a casa tua’ a servizio dei cittadini

In particolare, l’esecutivo lombardo promuove l’iniziativa di comunicazione ‘Negozi a casa tua’. Finalizzata alla pubblicazione, sul sito dei Comuni lombardi, dei dati degli operatori commerciali che effettuano la consegna a domicilio dei prodotti alimentari e di prima necessità.

L’opportunità, realizzata in collaborazione con Anci Lombardia, Confcommercio Lombardia e Confesercenti Lombardia è stata attivata per favorire i cittadini lombardi a seguito dell’emergenza coronavirus.

“Con questa iniziativa – sottolinea l’assessore regionale al Bilancio, Finanza e Semplificazione, Davide Caparini – i Comuni che aderiscono, speriamo la stragrande maggioranza, si impegnano a fornire ai cittadini l’elenco dei commercianti che effettuano la consegna a domicilio sul territorio comunale con relativi riferimenti telefonici e/o di posta elettronica”.

Il tutto avverrà con il pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie, aspetto fondamentale soprattutto in questo periodo. “Nello stesso modo – prosegue Caparini – i commercianti, rispettando le norme igienico-sanitarie e la correttezza delle transazioni e dei rapporti con i clienti, consegnano i prodotti a domicilio”.