Coronavirus: Giovanni Rana annuncia un aumento degli stipendi ai suoi dipendenti

Nelle ultime ore diversi giornali stanno riportando la notizia che l'azienda fondata da Giovanni Rana attuerà un piano straordinario per i propri dipendenti. Nello specifico si tratta di un'operazione da 2 milioni.

Giovanni Rana

Giovanni Rana, presidente dell’omonimo pastificio specializzato nella pasta fresca e guidato dal figlio Gian Luca, ha annunciato un piano straordinario per sostenere i dipendenti in questi giorni drammatici dovuti alla diffusione del Coronavirus. A riportarlo in queste ultime ore diverse testate nazionali.

Giovanni Rana: un piano di aumenti salariali da 2 milioni

Giovanni Rana, in qualità di amministratore delegato, ha dato il buon esempio a tutti gli imprenditori italiani, varando un piano straordinario di aumenti salariali per 2 milioni di euro. Uno speciale riconoscimento dell’impegno dei 700 dipendenti presenti nei cinque stabilimenti in Italia che stanno garantendo, tramite il loro lavoro quotidiano, la continuità negli approvvigionamenti alimentari.

Nello specifico, tra le misure previste – informa l’azienda veronese – vi sono una maggiorazione dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting. Il piano coprirà il mese di marzo e aprile.

Arriva anche la polizza assicurativa in caso di contagio

Rana ha inoltre deciso di stipulare una polizza assicurativa a favore di tutti i dipendenti, compresi quelli in smart working, in caso di contagio da Covid-19, a integrazione del rafforzamento delle procedure di sicurezza e prevenzione già messe in atto dall’azienda.

Non è la prima iniziativa messa in atto da Rana dal scoppio del Coronavirus. L’imprenditore aveva già donato quasi mezzo milione di euro a sostegno degli ospedali italiani.