Ha giocato sul coronavirus, ora Carla Bruni si scusa

Ha giocato sul coronavirus, ora Carla Bruni si scusa. "Ho fatto uno scherzo imbecille"

Ha giocato sul coronavirus, ora Carla Bruni si scusa
Ha giocato sul coronavirus, ora Carla Bruni si scusa

Ha giocato sul coronavirus, ora Carla Bruni si scusa. Si era divertita sul Covid-19, prendendosi gioco delle misure restrittive che si stanno adottando un po’ ovunque. Per questo Carla Bruni è finita travolta dalle polemiche dopo l’uscita di un filmato girato alla Settimana della Moda di Parigi, che la vedeva salutare il presidente di Lvmh Fashion Group Sidney Toledano dicendo: “Ma certo, baciamoci, non facciamo gli stupidi! Noi siamo della vecchia generazione! Non abbiamo paura di nulla, non siamo femministi e non abbiamo paura del coronavirus”. Poi ha pure finto di tossire e di sentirsi male. Trasmesso dalla tv francese Tf1 il video ha fatto il giro dei social.

Ha giocato sul coronavirus, ora Carla Bruni si scusa

Ma vista la malaparata la moglie di Nicolas Sarkozy ha postato su Instagram un messaggio di scuse in italiano e in francese (non senza accusare il “montaggio”): “Certe volte succede di fare uno scherzo di cattivo gusto. Sul momento, in un certo contesto uno scherzo – anche stupido – non significa granché. Uscito dal contesto, – ha scritto la Bruni – lo stesso scherzo diventa schifoso. Ho purtroppo scherzato qualche settimana fa, uno scherzo stupidissimo e sono stata filmata senza rendermene conto. Un montaggio malvagio ha deliberatamente dato un carattere schifoso a questo mio scherzo imbecille. Vorrei presentare tutte le mie scuse a tutti quelli che sono stati scioccati e feriti da questo video e dal suo contenuto. Vorrei precisare ancora una volta che si trattava di uno scherzo. Che non riflette in niente i miei sentimenti. Buon coraggio a tutti”. Chissà se basterà.