Coronavirus, i contagiati in Lombardia ora sono sei

Nelle scorse settimane il rimo contagiato sarebbe andato a cena con un collega tornato dalla Cina

Coronavirus in Lombardia
Foto: Pixabay

A poche ore dalla notizia del primo caso di Coronavirus in Lombardia, che ha colpito un 38enne di Codogno (Lecco), ora ricoverato in gravi condizioni, la situazione sta diventando sempre più allarmante. A fare il punto della situazione è l’assessore lombardo Giulio Gallera: ” Sono sei i casi di positività al coronavirus”.

Tra le persone coinvolte ce ne sono alcune anche che sono rimaste a stretto contatto con l’uomo negli ultimi giorni: la moglie, insegnante di liceo al momento in maternità, e un amico. I due risultano ricoverati al Sacco di Milano.

Gallera prova comunque, per quanto possibile, a tranquillizzare tutti: “Il paziente ricoverato al Sacco sta bene, mentre la situazione della moglie del primo ricoverato è positiva”.

” Abbiamo un numero cospicuo di persone su cui stiamo intervenendo, a oggi circa 250 persone sono in isolamento e a cui faremo il tampone” – è stata l’ulteriore precisazione dell’assessore.

Le persone sottoposte a test tramite tampone sono 150, tra medici, sanitari e parenti stretti del primo contagiato, e saranno così sottoposte a quarantena in base a quanto deciso a livello ministeriale.