Fondi alla Lega, indagato per riciclaggio un assessore della Regione Lombardia

Un esponente in carica come assessore della Regione è indagato con gravi accuse per la vicenda riguardante i presunti fondi alla Lega.

Fondi alla Lega, perquisizioni in Italia
Fondi alla Lega, perquisizioni in Italia (foto repertorio)

Un assessore della Regione Lombardia è una delle persone destinatarie del provvedimento di perquisizione per la vicenda sui presunti fondi della Lega. L’accusa, per la sparizione dei famosi 49 milioni di euro, è al centro di un’indagine da parte degli organi competenti. La persona indagato per riciclaggio è Stefano Bruno Galli (fonte AdnKronos). Scandagliati anche alcuni uffici della Regione Lombardia situati a Milano.

Fondi alla Lega, le accuse

L’esponente politico è accusato di aver dato vita ad alcune operazioni con parte dei soldi provenienti dall’attività di truffa aggravata. La questione specifica riguarderebbe le azioni compiute da Umberto Bossi e dall’ex tesoriere Francesco Belsito. Al centro dell’indagine l’associazione “Maroni Presidente”. Coinvolti due società, la “Boniardi Grafiche Srl” a Milano e la “Nembo SrL” con sede a Monza (cessata), per il servizio delle campagne elettorali del Carroccio.

Prosegue l’inchiesta

La Cassazione ha confermato ad agosto 2019 la prescrizione dei reati certificando, in ogni caso, la confisca delle somme. La vicenda dei presunti fondi della Lega riguarda un periodo che va dal 2008 al 2010.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.