Libreria “La Pecora Elettrica”, l’annuncio dei proprietari: «Non riapriremo»

La libreria "Pecora Elettrica" sita a Roma, dopo il secondo incendio avvenuto nel giro di meno di un anno, non riaprirà i battenti.

La Pecora Elettrica a Roma
La Pecora Elettrica a Roma (foto Youtube)

La libreria La Pecora Elettrica“, interessata dal secondo incendio dopo quello di aprile, non riaprirà i battenti. Ad annunciarlo sono stati gli stessi proprietari Danilo e Alessandra. La notte tra il 5 e il 6 novembre le fiamme hanno distrutto la struttura sita nel quartiere Centocelle a Roma.

Libreria “La Pecora Elettrica” a Roma, l’annuncio

Ecco il commento dei proprietari scritto su Facebook. «Non viviamo questa scelta come una sconfitta. Il lavoro svolto, di cui siamo molto orgogliosi, in due anni e mezzo di apertura, ha messo in moto nuove energie e nuove progettualità che non andranno disperse». La raccolta fondi, che ha superato la cifra di 18mila euro, continuerà ma i due giovani hanno inteso specificare l’intento dei soldi: «Prima di intraprendere nuovi percorsi dobbiamo chiudere questa fase di transizione più velocemente possibile (…) Stiamo lavorando con le istituzioni locali per capire come sostenere le spese necessarie ad una chiusura non prevista (rientro dei debiti con la banca, Tfr, Inps, consulenze, burocrazia, ecc».

I soldi, quindi, serviranno per sostenere i proprietari. A tal proposito sarà possibile, qualora lo si voglia, annullare la donazione entro il prossimo 6 dicembre.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.