Ex Ilva, la decisione di ArcelorMittal: sospesa procedura spegnimento forni

I giudici hanno indotto la ArcelorMittal, in merito all'ex Ilva, di sospendere la procedura per lo spegnimento degli altiforni.

Ex Ilva, incontri tra vertici e Governo
Ex Ilva, incontri tra vertici e Governo (foto repertorio)

Emergono novità sul caso dell’ex Ilva di Taranto. I giudici hanno indotto l’azienda, guidata dal gruppo franco-indiano, nell’annunciare la procedura di sospensione per lo spegnimento degli altiforni. Precedentemente, invece, ArcelorMittal aveva deciso per un processo programmato tra dicembre 2019 e gennaio 2020.

Ex Ilva, le pressioni su ArcelorMittal

L’acciaieria di Taranto è al centro di un aspro confronto tra il Governo italiano e il colosso che non sta mantenendo fede alle promesse degli scorsi mesi. In questo caso, infatti, anche il Governatore Michele Emiliano si è detto propenso ad anticipare i fondi per il pagamento dei fornitori purché il gruppo decida, successivamente, di pagare il tutto (in questo caso) alla Regione Puglia. La tensione è alle stelle ma il tentativo della maggioranza è di risolvere la questione vista la problematicità di uno snodo economico cruciale per l’intero Paese. Sono inoltre migliaia i posti di lavoro a rischio.

Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, ha parlato durante la trasmissione “Zapping” su Radio 1. «ArcelorMittal ha reso noto di aver disposto la sospensione delle procedure per lo spegnimento dell’altoforno 2 dello stabilimento di Taranto». Intanto il Tribunale di Milano ha fissato per il prossimo 27 novembre il ricorso dei commissari per dare vita al pieno svolgimento delle attività degli impianti dell’ex Ilva.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.