I vini dell’hotel Rigopiano all’asta, le famiglie: “Che schifo”

Vini Rigopiano all'asta
Vini Rigopiano all'asta

I vini dell’hotel Rigopiano, distrutto in una valanga in cui persero la vita 29 persone il 18 gennaio del 2017, andranno all’asta. Su tutte le furie le famiglie delle vittime della tragedia. “Un annuncio ha sconvolto le famiglie delle vittime dopo che il 30 ottobre, a Pescara, si è tenuta un’asta delle bottiglie di vino pregiato che si trovavano nell’hotel e che si sono salvate dalla valanga”. Queste le parole rilasciate dai legali dei parenti delle vittime.

“Le ha messe in vendita – continuano gli avvocati – il curatore del Fallimento 70/2010, Del Rosso srl, mentre non è conosciuto chi farà il macabro brindisi al prezzo di aggiudicazione di 1.800 euro e ha partecipato per rilanciare, dato che il prezzo base era di 700 euro. L’annuncio è apparso sul sito Aste Giudiziarie. Ciò che ha sconvolto i miei assistiti è che vi è stata una macabra asta che ha visto più persone competere per assicurarsi le bottiglie della cantina della morte”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.