Esplosione ad Alessandria: confessa il proprietario

E' stata fermata una persona nell'ambito delle indagini per l'esplosione ad Alessandria di una cascina, nella quale sono morti 3 Vigili del fuoco

Esplosione ad Alessandria
Esplosione ad Alessandria

Un uomo è stato fermato nella notte per l’esplosione ad Alessandria di una cascina a Quargnento. Nell’esplosione, avvenuta nella notte tra il 4 e il 5 novembre, sono morti tre Vigili del Fuoco che erano intervenuti per domare le fiamme che si erano sviluppate nella cascina abbandonata.

Si tratta di Giovanni Vincenti, il proprietario della cascina. Sono contestati i reati di disastro doloso, omicidio e lesioni volontarie. Durante una conferenza stampa, il Procuratore Enrico Ciceri ha spiegato l’accaduto. “Giovanni Vincenti ha confessato in maniera esaustiva e piena dando pieno riscontro agli elementi acquisiti durante la perquisizione”, ha detto. Ha poi aggiunto: “L’indagato ha ribadito di voler danneggiare le cose ma ha escluso la volontà omicida.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.