Ubriaco entra in un palazzo e scatena il panico: vasi sui binari e appartamento saccheggiato

Un cittadino delle isole Tonga è stato fermato dai Carabinieri dopo aver dato vita a momenti di panico in un condominio: l'uomo era ubriaco.

Nipote uccide la nonna a Ferrara
Nipote uccide la nonna a Ferrara

Un uomo, sotto l’effetto di alcol, ha seminato il panico lanciando dei vasi sui binari della ferrovia posti nelle vicinanze del palazzo. Lo stabile, situato in via Giovanni da Empoli, nel quartiere Garbatella, è stato al centro di attimi di forte tensione. La vicenda è accaduta intorno all’una di notte di giovedì 7 novembre 2019 a Roma. La persona fermata è un uomo di 49 anni, originario delle isole Tonga. La notizia è stata diffusa dall’AdnKronos.

Ubriaco fa ingresso nel palazzo e dà di matto

L’uomo ha dichiarato di essere in Italia da inizio mese per questioni lavorative definendosi un ufficiale dell’Esercito nel proprio Paese. Potrebbe trattarsi, invece, di un semplice turista giunto a Roma. Ha iniziato a citofonare insistentemente riuscendo a farsi aprire da un inquilino convinto si trattasse dell’amico con il quale vive. Dopo essere entrato nell’appartamento ha lanciato letteralmente fuori dalle scale la vittima. Successivamente, invece, ha messo a soqquadro ogni cosa.

L’uomo ha chiesto scusa per il gesto

L’azione non si è però conclusa visto che ha scavalcato il terrazzo del vicino lanciando dei vasi sui binari. Fortuna ha voluto che in quella zona vi fossero degli operai a lavoro sulla linea. Attraverso il cornicione ha raggiunto un altro appartamento e, con la coppia di coniugi all’interno, ha iniziato a tirare calci e pugni contro vetri e porte. Il 49enne ha avuto una colluttazione anche con i militari. Dopo essersi ripreso dalla sbornia ha chiesto scusa per il gesto. Nel frattempo l’arresto in sede è stato convalidato in direttissima e l’uomo rimesso in libertà.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.