Filippo Penati è morto, ci lascia l’ex Presidente della provincia di Milano

Oggi, mercoledì 9 ottobre, è morto Filippo Penati, dirigente del Pd ed ex presidente della Provincia di Milano dal 2004 al 2009.

Filippo Penati è morto
Filippo Penati è morto
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Oggi, mercoledì 9 ottobre, è morto Filippo Penati, dirigente del Pd ed ex presidente della Provincia di Milano dal 2004 al 2009. Come riporta l’Adnkronos, Penati era malato da molto tempo. Stando a chi gli era più vicino, i problemi di salute erano iniziati durante gli anni delle inchieste che lo avevano visto coinvolto. Lascia due figli, Simone e Ilaria.

Filippo Penati è morto

Alla fine, dunque, Penati non è riuscito a vincere la battaglia contro il cancro, contro il quale stava combattendo da quando aveva annunciato un ricorso contro la condanna in appello da parte della Corte dei conti per il caso Serravalle. L’ex Sindaco di Sesto San Giovanni e presidente della Provincia di Milano è stato processato per concussione, reato poi andato in prescrizione, e corruzione, dove invece è stato assolto. Filippo Penati, morto a 67 anni, ricordato anche per essere stato dirigente del Pd e capo della segreteria dell’allora segretario Bersani, si è sempre dichiarato innocente.

“Io sono sempre il Filippo di un tempo. Forte e combattivo. Soprattutto perché sono certo di aver sempre operato a vantaggio delle comunità che ho amministrato: dal comune di Sesto San Giovanni, alla Provincia di Milano, alla Regione Lombardia – ha spiegato tempo fa Penati, proprio all’Adnkronos –. Sono convinto che le cure, che mi danno tanta sofferenza, avranno ragione delle lungaggini della giustizia e mi consentiranno di vedere riconosciuta la mia piena innocenza anche sul piano della giustizia contabile, dopo che quella penale mi ha già riconosciuto innocente“.

L’annuncio della malattia

Un anno fa – aveva confessato Penati – mi è stato riscontrato un cancro, e i medici concordano che è anche conseguenza della mia vicenda giudiziaria. Da un anno sto combattendo. Questa è la sfida più importante della mia vita. Della vicenda Serravalle si occuperanno i miei legali”.

Poi sulla vicenda giudiziaria ha detto: “I miei avvocati faranno ricorso e tutto questo si scioglierà come neve al sole”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.