Salvini indagato per sequestro di persona: la Procura chiede l’archiviazione

Salvini indagato, Procura chiede l'archiviazione
Salvini indagato, Procura chiede l'archiviazione
Clicca qui per ascoltare l'articolo

La Procura di Catania ha chiesto l’archiviazione del procedimento contro Matteo Salvini, indagato per sequestro di persona per la nave Gregoretti della Guardia Costiera. Questo, stando all’AdnKronos, il contenuto della busta arrivata questo pomeriggio all’ex Ministro dell’Interno.

La Procura chiede l’archiviazione per Salvini indagato

Era stato Salvini stesso a pubblicare su Facebook la foto della busta appena arrivata: “Sabato pomeriggio, a casa coi bimbi a fare i compiti e guardare i cartoni, suonano alla porta e ti consegnano una busta chiusa che arriva dalla Procura di Catania.”, aveva scritto Salvini. “Mah… Che dite, buone o cattive notizie? La apriamo insieme più tardi e ne parliamo. Paura? Di niente e di nessuno!“.

Ma in realtà, per l’ex Ministro si tratta di buone notizie, vista la decisione contenuta nella busta. La Procura di Siracusa aveva aperto il fascicolo contro ignoti a fine luglio, quando la nave della Guardia Costiera era ancora ferma nel porto di Augusta con a bordo 115 migranti. Poi, il fascicolo era passato alla Procura di Catania, ritenendo che si fosse in presenza del reato di sequestro di persona, con possibili responsabilità da parte del Ministro dell’Interno. Proprio a Catania, il pm Andrea Bonomo aveva iscritto il fascicolo a carico di Matteo Salvini. Ma alla fine, il pm ha stabilito che “non sussistente il reato di sequestro di persona”, e per questo ha chiesto l’archiviazione.

Il caso della nave Grgoretti

Il caso della nave Gregoretti aveva fatto scalpore a fine luglio, quando aveva soccorso in mare 135 migranti. Ma il Ministero dell’Interno aveva bloccato l’attracco della nave, così come un anno prima era successo con la nave Diciotti. Anche in quel caso, Salvini era stato indagato dalla Procura di Agrigento per sequestro di persona aggravato. Tuttavia in quel caso la Giunta per le immunità del Senato non concesse il via libera a procedere nei confronti dell’allora Ministro.


Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.