Papa Francesco: “No a eutanasia, diritto inesistente”

Papa Francesco è tornato a parlare di eutanasia: "Si può e si deve respingere la tentazione di usare la medicina per assecondare una possibile volontà di morte del malato".

Papa Francesco
Papa Francesco
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Papa Francesco è tornato a parlare di eutanasia: “Si può e si deve respingere la tentazione – indotta anche da mutamenti legislativi – di usare la medicina per assecondare una possibile volontà di morte del malato, fornendo assistenza al suicidio o causandone direttamente la morte con l’eutanasia”.

E ancora: “Si tratta di strade sbrigative di fronte a scelte che non sono, come potrebbero sembrare, espressione di libertà della persona”. Infatti, “includono lo scarto del malato come possibilità, o falsa compassione di fronte alla richiesta di essere aiutati ad anticipare la morte”. Bergoglio ha parlato durante l’udienza nella Sala Clementina alla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri. Infine ha concluso che “come afferma la Nuova Carta per gli Operatori Sanitari: ‘Non esiste un diritto a disporre arbitrariamente della propria vita, per cui nessun medico può farsi tutore esecutivo di un diritto inesistente'”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.