Maltrattamenti in un asilo nido a Torino, le maestre patteggiano

Due maestre avevano maltrattato dei bambini, adesso hanno ottenuto il patteggiamento. Per loro c'è il carcere

Dopo le accuse di maltrattamenti aggravati verso dei bambini di un asilo nido nel centro di Torino (via Mazzini), le due educatrici hanno concordato un patteggiamento che secondo la decisione del gip di Milano Patrizia Nobile porterà quattro anni di carcere per Simona Taberna e tre anni e sei mesi per la madre, Francesca Mussino.

Stando alle accuse, i bambini venivano lasciati in una mansarda non autorizzata priva di fonti di riscaldamento, al fine – probabilmente – di sgravare il proprio lavoro in caso di influenze per i piccoli (dai sei mesi ai 3 anni, la media). Tra le altre accuse: pasti avanzati dai giorni precedenti, punizioni severe e bambini che non venivano cambiati o lavati neanche se erano bagnati. L’indagine era stata passata poco fa a Milano per incompatibilità dei magistrati torinesi – stando a quanto riportato dall’edizione odierna di Repubblica – e ora che il patteggiamento è stato concluso, una delle famiglie dei bambini si è costituita parte civile, mentre le altre hanno abbandonato il processo accettando il risarcimento.