Eleonore entra in Italia, Salvini: “Continuo a difendere i confini”

La nave Eleonore della Ong tedesca Mission Lifeline ha forzato il divieto di ingresso in acque territoriali italiane. Sta facendo rotta verso Siracusa.

Nave Eleonore
Nave Eleonore

La nave Eleonore della Ong tedesca Mission Lifeline ha forzato il divieto di ingresso in acque territoriali italiane. Ora sta facendo rotta verso il porto di Pozzallo (Siracusa). Nei giorni scorsi, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini aveva firmato il divieto d’ingresso. Divieto poi firmato anche dal Ministro della Difesa Elisabetta Trenta e dal Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli.

Eleonore forza divieto d’ingresso

Come riporta l’Adnkronos, la decisione di forzare il blocco è stata presa dopo che sulla nave si è abbattuto un acquazzone. Il comandante Reisch ha avvertito le autorità di essere entrato in acque italiane, spiegando che molte persone sul ponte si sono trovate “completamente bagnate”. Ha anche spiegato che molti migranti soffrono il mar di mare. “La situazione pericolosa per la vita delle persone a bordo mi costringe a dirigere verso il porto più vicino”, ha dichiarato il capitano della Eleonore, Claus Peter Reisch.

La nave ha anche sostenuto che “Sarebbe bello se alcune persone e avvocati fossero a Pozzallo per incontrare l’equipaggio”. E ancora: “Leggi e confini vanno rispettati. Se qualcuno pensa di fregarsene senza conseguenze ha sbagliato di grosso e ha sbagliato ministro: faccio e farò di tutto per difendere l’Italia”.

A Lampedusa, intanto, sono sbarcati un centinaio di tunisini a Cala Spugne da un barcone di legno. I migranti sono stati bloccati dalle forze dell’ordine e stanno per essere accompagnati all’hotspot di contrada Imbriacola.

Il sequestro da parte della Guardia di Finanza

Secondo quanto riportato dall’AdnKronos, una motovedetta della Guardia di Finanza è già partita in direzione della nave Eleonore, per consegnare il provvedimento di sequestro al capitano tedesco Reisch.

Il commento di Salvini e Meloni

Sulla questione è intervenuto subito il Ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Leggi e confini vanno rispettati. Se qualcuno pensa di fregarsene senza conseguenze ha sbagliato di grosso e ha sbagliato ministro: faccio e farò di tutto per difendere l’Italia”. E ancora: “Grazie al Decreto Sicurezza (che il PD vuole cancellare) sequestrata la nave di una ONG tedesca. Mentre altri litigano per le poltrone, io continuo a difendere i confini e la sicurezza del mio Paese. A testa alta, prima gli Italiani”.

Poi è intervenuta anche Giorgia Meloni: “E alla fine l’ennesima nave Ong entra in acque territoriali italiane forzando il divieto. Con il governo in vista Pd-M5S l’Italia diventerà il campo profughi d’Europa! Solo un governo di patrioti può difendere l’Italia dalla prepotenza delle Ong e fermare definitivamente l’immigrazione clandestina con un BLOCCO NAVALE. #ElezioniSubito”.

Il commento di Nicola Zingaretti

Anche il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti ha commentato la vicenda della nave Eleonore. “Quanto sta avvenendo in queste ore nel Mediterraneo, tra sbarchi continui sulle nostre coste e divieti disumani, conferma che le politiche in materia di immigrazione di questi mesi non hanno risolto nulla. Torno a chiedere al Presidente Conte di affrontare immediatamente la situazione delle persone bloccate in mare in condizioni di emergenza umanitaria e, ovviamente, continuiamo a chiedere che ci si prepari a una svolta radicale nelle politiche su questi temi”.