Incendio ospedale Bergamo, muore una ragazza: trovati resti di accendino

Le indagini hanno appurato che vicino alla giovane vi era un accendino: un nuovo dettaglio sulla vicenda dell'incendio presso l'ospedale di Bergamo.

Incendio nell'ospedale di Bergamo
Incendio nell'ospedale di Bergamo

L’incendio avvenuto all’interno dell’ospedale di Bergamo il 13 agosto ha causato il decesso di una giovane 19enne. Le cause sono riconducibili alle ustioni e alle esalazioni di monossido di carbonio. Le fiamme sono divampate presso il nosocomio “Papa Giovanni XXIII”. La ragazza si trovava, in quel momento, nella propria stanza del reparto di Psichiatria. Su corpo della giovane sono state trovate tracce di un accendino bruciato.

Incendio all’ospedale di Bergamo, le indagini

I rinvenimenti fanno propendere verso l’ipotesi che sia stata la stessa giovane ad appiccare le fiamme: al momento, però, non vi sono conferme ufficiali a riguardo. Le conclusioni, sottolinea l’Ansa, saranno prese dal Pm del caso, Letizia Ruggeri. Nel frattempo è stato disposto l’esame tossicologico dopo la richiesta della Procura di Bergamo: per i risultati serviranno dei mesi.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.