Crisi di Governo, la nota del Movimento 5 Stelle: «Siamo il primo partito in Parlamento»

Il Movimento 5 Stelle non rilascerà alcuna dichiarazione, se non ufficiale, durante il periodo delle consultazioni determinate dalla crisi di Governo.

La scelta del Movimento 5 stelle dopo l'apertura della crisi di Governo
La scelta del Movimento 5 stelle dopo l'apertura della crisi di Governo

Aperta ufficialmente la crisi di Governo è tempo di consultazioni per il Presidente Sergio Mattarella. Dalle ore 16 di mercoledì 21 agosto si darà il via ai colloqui con i vari partiti. Non prima, però, di aver parlato con la Casellati e con Fico, rispettivamente Presidente di Senato e Camera. Nel frattempo il Movimento 5 Stelle ha inteso lanciare una nota poco prima dell’avvio delle consultazioni. «A seguito della crisi di governo aperta da Matteo Salvini e dalla Lega, il M5S ritiene opportuno in questa delicatissima fase per il Paese attendere l’esito delle consultazioni che dirigerà il capo dello Stato Sergio Mattarella».

La nota del Movimento 5 Stelle

Il Movimento 5 Stelle ha evidenziato e specificato di essere attualmente «il primo partito in carica nel Parlamento con una propria maggioranza. Domani, dopo le consultazioni, comunicheremo le nostre valutazioni. Questo è il momento del rispetto delle istituzioni. Informiamo infine la stampa e gli organi di informazione che, proprio in virtù del complicato momento che il Paese sta attraversando, ogni comunicazione passerà attraverso i consueti canali ufficiali del M5S o del capo politico Luigi Di Maio».

L’incontro al Quirinale

La volontà di Mattarella è stata promossa anche dai capigruppo 5 Stelle di Camera e Senato, Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli. Le valutazioni su un possibile nuovo Governo saranno quindi oggetto di riflessioni dopo il colloquio che si terrà al Quirinale. I 5 Stelle, in ordine cronologico, saranno l’ultimo partito che si recherà al Quirinale. L’appuntamento è fissato per giovedì 22 agosto alle ore 17. Un’ora prima, invece, toccherà alla Lega guidata da Matteo Salvini.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.