Barista cinese uccisa a Reggio Emilia: un uomo si è costituito

Si è consegnato in piena notte un uomo che ha dichiarato di aver ucciso la barista cinese a Reggio Emilia con diverse coltellate.

Barista cinese uccisa a Reggio Emilia
Barista cinese uccisa a Reggio Emilia (foto AdnKronos)

Un uomo si è presentato presso la caserma dei Carabinieri di Reggio Emilia dicendo di aver ucciso la barista cinese Hui Zhou. L’uomo, ricercato per l’omicidio della ragazza, si è consegnato alle forze dell’ordine dopo dieci giorni di latitanza. Il sospettato, secondo quanto riportato dall’AdnKronos, si sarebbe presentato in maniera spontanea.

Barista cinese uccisa a Reggio Emilia

Hui Zhou aveva 25 anni ed è stata uccisa all’interno del bar nel quale stava lavorando. Un uomo è entrato nell’esercizio commerciale e si è fiondato sulla giovane sferrandole diverse coltellate. Subito dopo è fuggito. La Questura, nel frattempo, ha fatto partire le ricerche in tutta Italia con tanto di foto dell’indiziato. Il movente del delitto è ancora sconosciuto.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.