Open Arms, Guardia Costiera al Viminale: “Nessun impedimento alla sbarco”

La nave Open Arms ha trascorso la 16esima notte in mare, al largo di Lampedusa. La Guardia Costiera ha fatto sapere che non ci sono impedimenti allo sbarco

Open Arms
Open Arms

E’ trascorsa la sedicesima notte in mare per la nave Open Arms della Ong spagnola Proactiva. La nave è davanti a Lampedusa da Ferragosto, dopo aver ricevuto il via libera all’ingresso nelle acque territoriali dal Tar del Lazio.

L’inchiesta

Il braccio di ferro con il governo si fa sempre più serrato, dopo il rifiuto dei Ministri della Difesa e dei Trasporti di non firmare il divieto di ingresso in acque territoriali voluto dal Ministro Salvini. Ora infatti i legali della Open Arms e i giuristi democratici hanno presentato due esposti, su cui la Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta per sequestro di persona e violenza privata. A bordo della nave ci sono infatti 28 minori non accompagnati, che sono stati affidati legalmente ad un tutore nominato dal Tribunale dei minori di Palermo.

La Guardia Costiera sulla Open Arms

Anche il Comando Generale della Guardia Costiera ha fatto sapere al Viminale che “non vi sono impedimenti di sorta” allo sbarco. Inoltre, ha chiesto “con urgenza” una risposta allo sbarco dei migranti della nave.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.