Crisi di Governo, Calenda: “Alleanza Pd-M5s? Fondo un altro partito”

Carlo Calenda continua a essere tra quella parte di Pd che non vuole assolutamente un accordo elettorale con il Movimento 5 Stelle.

Carlo Calenda e l'idea di creare un suo partito
Carlo Calenda e l'idea di creare un suo partito
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Carlo Calenda continua a essere tra quella parte di Pd che non vuole assolutamente un accordo elettorale con il Movimento 5 Stelle. “Con i grillini il Pd è finito – dichiara -. Elezioni subito o farò un altro partito”. E ancora: “La direzione nazionale ha preso una linea. Se il Governo cade per noi ci sono solo le elezioni. All’unanimità. Fino a questo momento è la linea vigente. Se cambierà farò quello che ho sempre detto, al contrario di molti altri. Passi lunghi e ben distesi”.

Poi, in un secondo tweet, l’ex ministro lancia la sua proposta: “Fossi Gentiloni metterei su una squadra: Boeri, Carofiglio, Cottarelli, Minniti, Zanchini, Tinagli, Ricciardi, Rossi Doria, Spicola, Bentivogli, Bombassei, Parisi e direi al paese questa è la squadra di Governo. E poi pedalare ma non allearsi con i fascisti per battere i fascisti”.