Rissa su un parcheggio: uccisi zio e nipote

Una banale rissa su un parcheggio si è trasformata in una tragedia che ha portato alla morte di due persone a Ucria, nel messinese

Rissa in un parcheggio
Rissa in un parcheggio, muoiono zio e nipote

Una rissa su un parcheggio si è trasformata in un attimo in una tragedia, nella quale sono rimasti uccise due persone.

Rissa su un parcheggio si trasforma in tragedia

A Ucria, piccolo centro nel messinese, la tragedia si è consumata in serata. In un parcheggio è scoppiata una lite tra Antonino Contiguglia, 60 anni, suo nipote Fabrizio, di 30 anni, e un altro uomo, originario del catanese. Ad un certo punto però dalle parole i tre sono passati ai fatti, e la rissa si è trasformata nel duplice omicidio di zio e nipote.

La lite si è poi allargata, coinvolgendo anche due gruppi di persone vicine alle vittime e all’assassino. Il quale, nel frattempo, si era barricato nella sua abitazione. Proprio lì lo hanno trovato i carabinieri, quando hanno eseguito il suo fermo.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.