Open Arms, 14esima notte in mare: altri tre sbarchi all’alba

E' trascorsa anche la 14esima notte in mare per la nave Open Arms, swu cui si sta svolgendo un braccio di ferro nel governo

Open Arms
Open Arms
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Questa è stata la quattordicesima notte in mare per la nave Open Arms della Ong spagnola Proactiva. A bordo ci sono 130 persone salvate da un naufragio nel Mediterraneo.

Nella tarda serata del 15 agosto, altre 9 persone sono state sbarcate e condotte a Lampedusa per motivi sanitari. All’alba, la nave ha annunciato l’evacuazione urgente di altre tre persone per complicazioni mediche. Ma quello che sembrava essere un braccio di ferro tra Matteo Salvini e la Ong, con la crisi di governo sta assumendo piano piano le dimensioni di uno scontro politico all’interno dello stesso esecutivo, che è a un passo dall’essere sfiduciato.

Braccio di ferro al governo

Infatti, il Tar del Lazio aveva dato il via libera all’ingresso della nave in acque territoriali, annullando di fatto il decreto del MInistro dell’Interno che invece lo vietava. Così Salvini, provando ad evitare nuovamente lo sbarco dei migranti in Italia, ha firmato un nuovo divieto, facendo ricorso al Consiglio di Stato. Ma è a questo punto che si è trovato davanti il muro compatto dei ministri Cinquestelle Elisabetta Trenta e Danilo Toninelli. Sia il Ministro della Difesa sia quello dei Trasporti si sono infatti rifiutati di firmare il divieto, scatendando l’ira di Salvini, che vede scivolare dalle mani la presa che aveva sul governo.

Il messaggio di Open Arms su Twitter

Nel frattempo, Open Arms ha lanciato su Twitter l’ennesima richiesta di aiuto. “Cinque evacuazioni urgenti in 14 giorni. Cosa aspettano ad autorizzare sbarco di tutte le persone a bordo, che l’emergenza medica diventi insostenibile? Quanta crudeltà”, ha scritto nella notte Open Arms.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.