Salvini incontra le mamme di Alessio e Simone: “Vado da papà”

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha incontrato i genitori di Simone e Alessio, i due cuginetti uccisi da un suv impazzito guidato da un ubriaco.

Salvini incontra i genitori di Alessio e Simone
Salvini incontra i genitori di Alessio e Simone

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha incontrato i genitori di Simone e Alessio, i due cuginetti uccisi da un suv impazzito guidato da un ubriaco. L’incontro sarebbe durato circa un’ora, mostrando un leader della Lega commosso. Salvini, una volta dai giornalisti, avrebbe chiesto infatti “un momento” per riprendersi. Ai genitori dei due bimbi il leader del Carroccio ha regalato una medaglietta sacra della Madonna di Medjugorie e ha promesso che si sentiranno “ogni settimana”.

Salvini incontra le mamme di Alessio e Simone

Salvini, dopo l’incontro con le mamme di Alessio e Simone, ha commentato su Facebook: “Lungo incontro con i genitori di Simone ed Alessio, i due angioletti uccisi sul portone di casa a Vittoria da quattro infami (chi guidava era drogato e ubriaco) a bordo di un Suv che andava a 160 all’ora in una stradina di paese”. E ancora: ” Maledetti vigliacchi, tre di loro sono già a spasso per il paese: sarà Giustizia, l’Italia lo deve a quelle mamme e ai quei papà, ai due fratellini che non potranno più giocare con Simone ed Alessio.
Una preghiera, e tanta rabbia che si deve trasformare in forza”.

Non sono mancate però le contestazioni: “Sciacallo“, hanno gridato gli attivisti all’uscita dal municipio del comune siciliano. In prima fila Andrea Gentile del ‘comitato di accoglienza di Salvini’. “Per noi non si fa propaganda sul dolore di due genitori, non si fa sciacallaggio mentre ci sono 150 persone ancora in mare. Non è consentito sentir dire che lei vuole prender i ‘pieni poteri’ come Mussolini”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.